#MercatodiTutti

Il Mercato Sonato vuole essere una risorsa collettiva, aperta e utile. Per raggiungere al meglio questo obiettivo abbiamo pensato sia necessario un percorso di coinvolgimento e di ascolto che permetta di arricchire il progetto con esigenze e proposte di chi vive il territorio.
E’ con questo spirito che nel 2016 abbiamo lanciato il #MercatodiTutti: un percorso fatto di eventi, incontri e raccolta di proposte, curato insieme a Snark- Space Making.

MercatodiTutti
Il Mercato Sonato oggi è la casa della musica dell’Orchestra Senzaspine e delle altre realtà culturali e artistiche che lo animano, ma vogliamo che sia anche una piazza coperta, un luogo di relazioni in cui imparare nuovi linguaggi e pratiche. Desideriamo che diventi sempre di più un approdo, un punto di riferimento, un luogo in cui fermarsi anche solo a curiosare o per studiare e in cui le cose accadono in maniera armoniosa e costruttiva, ma non sempre prevedibile.

PARTIAMO DA NOI STESSI
Siamo partiti nell’estate 2016, lavorando sull’esperienza di chi ha vissuto il progetto nella fase di avvio, realizzando una serie di interviste che hanno fatto emergere idee, esigenze e timori. L’edificio e la musica classica sono le due risorse principali del progetto, ma da soli non bastano a renderlo sostenibile e accessibile. Per questo è stato necessario comprendere bisogni e pratiche di chi vive il Quartiere e il Mercato.

IN GIRO PER IL QUARTIERE
Abbiamo iniziato a incontrare alcune realtà del territorio, scelte a campione nei vari ambiti e aree del quartiere, per conoscerci e capire su cosa si potranno sviluppare attività comuni. Dopo alcuni incontri abbiamo organizzato un workshop al Mercato Sonato per presentarci e sperimentare possibili collaborazioni. Lo spazio attrae e desideriamo che sia anche un buon punto di partenza per sviluppare progetti diffusi nel quartiere.

CONOSCERE I BISOGNI
Per raccogliere proposte e bisogni abbiamo distribuito 500 cartoline del ‘Mercatoditutti’ per chiedere alle persone di condividere cosa avrebbero portato dentro al mercato o cosa ci avrebbero voluto trovare.

son_cartolina_30ottobre_FOTO_01
Le proposte possono essere espresse anche sui social  network tramite l’hashtag #mercatoditutti. Oltre a chiedere nuovi eventi culturali (film, concerti, aperitivi musicali, etc.) in molti hanno proposto di sviluppare più attività di carattere pratico (cucina, yoga, cucito, ceramica, falegnameria, etc.). Al Mercato Sonato i cittadini vogliono venire a imparare cose nuove. Tra le tante istanze che ci sono arrivate, in questa prima fase abbiamo scelto la proposta di Vanna di tenere dei corsi di cucito. A lei, come previsto dalla campagna, abbiamo regalato un paio di biglietti per un concerto dell’Orchestra Senzaspine. Anche nel 2017 continueremo a premiarvi, venite a prendere la cartolina o dite la vostra su Instagram, Facebook e Twitter!

MercatodiTutti
Intanto, in parallelo è nato un evento mensile di attività per le famiglie e chi vive il quartiere, che si tiene l’ultima domenica del mese, battezzato appunto ‘Mercato di tutti’. É una giornata di laboratori e attività che permette a tutti di conoscere il Mercato e allo stesso tempo è un’occasione per incon
trare nuove persone oltre a chi già frequente il mercato.

MercatodiTutti

Dal 2017 il progetto Mercato di Tutti gode del sostegno della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.

WORKSHOP
Il passo successivo è stato partire dai bisogni e dalle richieste per avviare la progettazione di specifiche attività culturali ed eventi. Per questo a dicembre abbiamo tenuto un secondo workshop insieme a un primo gruppo di associazioni e realtà del quartiere: definendo i bisogni degli utenti dello spazio (giovani e anziani, ragazzi e famiglie) con lo strumento delle schede personas abbiamo iniziato a definire possibili azioni dentro e fuori al Mercato, raccolte in tre gruppi di lavoro

DAI BISOGNI AI PROGETTI
Questa attività di coinvolgimento e co-progettazione, continuerà da una parte con un’altra serie di n. 500 cartoline e incontri, e dall’altra con l’avvio di gruppi di lavoro su accessibilità, offerta culturale e formazione, che porteranno a progettare nuovi interventi condivisi e iniziative.

Gli incontri sono aperti e si terranno al Mercato Sonato dalle 18.00 alle 19.30:

Martedì 7 febbraio 2017: come migliorare l’accessibilità e la fruibilità dello spazio.

Mercoledì 8 febbraio 2017: quali formati culturali e nuove forme di collaborazione sviluppare al Mercato Sonato. Contestualmente inizierà una progettazione condivisa dell’appuntamento ‘Mercato di tutti’ del 26 marzo.

Giovedì 9 febbraio 2017: offerta formativa diffusa, conoscenza e arricchimento socio-culturale

Il Mercato Sonato di Bologna è un progetto di Associazione Senzaspine. Lo spazio è stato assegnato all’associazione di musicisti under 35 tramite il bando ‘Incredibol!’ nell’ambito di un intervento di rigenerazione urbana e culturale, voluto dal Comune di Bologna. Il progetto si avvale anche del sostegno di Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, Ibc della Regione Emilia-Romagna tramite il bando Giovani per il territorio, Arci Bologna; del contributo di Unipol, Fondazione Unipolis, Maresca & Fiorentino, Borsari e Argenteria Corradini. Media partner è Radio Città del Capo. Il Mercato Sonato, quartier generale dei Senzaspine, è uno spazio polifunzionale, un luogo di cultura e sperimentazione aperto a tutti e gode del patrocinio di Regione Emilia Romagna e Quartiere San Donato- San Vitale. Il progetto Mercato di Tutti è sostenuto dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna.